EXPO MILANO 2015: tecnologie sostenibili e cooperazione nel settore agroalimentare

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter
In occasione di Expo Milano 2015, la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo (DGCS) del Ministero degli Affari E steri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA) e UNIDO ITPO Italy ha organizzato il 26 agosto a Expo, presso la Cascina Triulza, un evento dedicato a:
Presentare metodologie, strumenti tecnologici e programmi sperimentati in progetti di cooperazione alla sviluppo che siano estendibili e almeno parzialmente riproducibili in altri paesi e contesti economici e sociali; raggiungere gli stakeholders interessati a sostenere, finanziare, partecipare direttamente a progetti esistenti o a contribuire allo sviluppo di nuove idee e programmi; consentire a chiunque ne fosse interessato di prendere visione di impianti e tecnologie d’avanguardia per la trasformazione e la vendita di prodotti alimentari e di tecnologie utili alla realizzazione di sistemi di monitoraggio, di pianificazione e simulazione.
Durante il corso dell’evento si è parlato anche di:
-Conoscere l’Ambiente e gli impatti per una sostenibilità dell’Agricoltura (Bernardo De Bernardinis / Presidente Istituto Superiore Protezione e Ricerca Ambientale);
-Differenze nel concetto di agricoltura sostenibile tra paesi in via di sviluppo e mercati maturi (Valentina Nicolucci / CNH Industria);

-L’importanza strategica del riso per l’Africa, sia in termini di produzione per i mercati esteri, sia in termini di sicurezza alimentare (Sander Zwart / Africa Rice );
-Un Geoportale intelligente per la gestione integrata delle risorse idriche: il caso-studio del bacino del Red-Thai Binh in Viet Nam (Maria Antonia Brovelli / Prorettrice Politecnico di Milano);
-Tecnologie e unità di elaborazione di guava, mango, pomodoro per la pasta / concentrato per l’abbattimento delle perdite post raccolto (Mehboob Ul Haq Memon / Sindh Enterprise Development Fund, Govt. of Sindh, Pakistan);
Nella parte finale dell’evento UNIDO ha premiato i vincitori di un bando di gara recentemente pubblicato dall’organizzazione per progetti innovativi in materia di tecnologie e di trasformazione alimentare e produzione di energia applicate all’agricoltura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Stay Connected

More Updates